San Patrick’s Day, la più bella festa d’Irlanda, domenica 17 marzo

Il vero nome di San Patrizio era Maewyin Succat, visse tra il 385 e il 461 ed era di origini scozzesi.

Quando aveva poco più di sedici anni fu rapito da pirati irlandesi e venduto come schiavo (il regno allora comprendeva parte della Scozia e dell’Irlanda).

Poco dopo fuggì dalla corte del Re e si fece diacono col nome latino di Patrizio. Divenne prima prete e poi vescovo. A lui Papa Celestino I affidò il compito di evangelizzare le terre irlandesi: Patrick che divenne poi dopo la sua morte santo, favorì la contaminazione tra elementi cristiani e celtici pagani.

St Patrick è collegato anche al simbolo dell’Irlanda, il trifoglio. Per spiegare agli irlandesi la Trinità (un unico Dio, in tre Persone), Patrizio utilizzò proprio il trifoglio: ecco spiegata la simbologia del trifoglio.

PERCHÉ SI DICE “POZZO DI SAN PATRIZIO?

Si racconta che Patrizio pregasse in una caverna molto profonda nell’isolotto lacustre di Lough Derg, nella contea irlandese di Donegal. Secondo la leggenda, talvolta, spingeva i fedeli ad avventurarsi in essa perché potessero vedere con i loro occhi l’ingresso dell’inferno. Curiosa storia ma come tutte le leggende esiste sempre un fondamento di verità.

Oggi con l’espressione “pozzo di san Patrizio” si indica una riserva misteriosa e infinita di ricchezze.

PERCHÉ IN IRLANDA NON CI SONO SERPENTI? 

Leggenda vuole che sia stato proprio Patrizio a scacciare i serpenti dall’Irlanda. Nel 441, al termine di un digiuno di 40 giorni e 40 notti sul monte Croagh Patrick, il santo avrebbe scagliato una campana da una montagna, facendo fuggire per il frastuono tutti i serpenti…

corsi inglese Roma

PERCHÈ IL 17 MARZO?

Secondo alcune fonti il 17 marzo è il giorno in cui San Patrizio morì, nel 461 d.C. circa a Saul, nella contea di Down (attuale Irlanda del Nord). Non è l’unica ipotesi; secondo altri il 17 marzo è il giorno in cui San Patrizio estrasse la “pietra fredda” dall’acqua, cioè il giorno in cui l’inverno era concluso e si poteva iniziare la semina dei campi.

La ricorrenza oggi non si limita più solo all’Irlanda ma è divenuta una delle celebrazioni nazionali più sentite al mondo nei paesi interessati da una forte immigrazione irlandese (Stati Uniti, Canada, Argentina..) che altri (Italia inclusa).

Sarai a Dublino il 17 Marzo?

Dublino è una città viva. Volete godervi una serata al pub? Ecco i migliori

  • Brazen Head (il più antico pub di Dublino): Lower Bridge Street – Dublin 8
  • Doheny and Nesbitt (dal 1867 e da allora il mondo sembra non essere cambiato): Baggot Street – Dublin 2
  • Kehoe (puoi assaggiare le birre fra le 5 migliori Guinness d’Irlanda): St. Anne Street – Dublin 2
  • Mulligan’s (frequentato all’epoca anche da James Joyce): 8 Poolbeg Street
  • Toners (sembra di star dentro il mondo di un rigattiere): Baggott Street Lower – Dublin 2

scuola inglese Roma